Fly

Fly

Sunday, 8 January 2017

2017

Sono in aeroporto, con un caffelatte sul tavolo del bar e degli sconosciuti di fianco, il mio computer e la testa piena di pensieri. Che quella non si ferma mai, neanche quando stavo male. Neanche con tutto lo yoga e la meditazione del mondo. Neanche quando ballo il mio tango preferito. Sto sempre lì a rimuginare, a fare discorsi tra me e me. Che sono l’unica che li capisce, o che si capisce. O forse no.
E penso al messaggio di cui non ero la destinataria, dolce e tenero ma non per me. Penso alle scuse che fanno acqua da tutte le parti.
Penso ad un altro messaggio, quello del mio migliore amico che si è sposato il 4 gennaio, in una cerimonia intima. Lui lei e il mar del Nord.
Penso che nella vita ci vuole coraggio, a chiudere storie d’ amore o a farle nascere o a renderle eterne.
Penso ai tuttologi, tipo quello che è seduto a fianco a me, che ha pure la r moscia e sembra uno di quei commenda milanesi, che irritano il sistema nervoso anche quando dicono semplicemente buongiorno.
Penso a come affrontare l’anno, o a come affrontare anche solo il domani.
Penso ai baci di mio nipote, e penso ai suoi girotondi scatenati ...che tanto anche se si va tutti giù per terra,ci si rialza sempre.
Penso che mi piacerebbe andare a Cuba e che sarebbe ora che sto viaggio l’ organizzo davvero, che se sto ad aspettare di farlo con la persona giusta, non mi muovo dal divano.
Penso che questo 2017, deve darmi tutto l’amore che non ho ricevuto. Esatto, deve.

Auguri a tutti quelli che mi hanno cercata, qui o con messaggi privati. Vi auguro il meglio del meglio che la vita possa darvi…e vi ringrazio tanto.




36 comments:

  1. giro, giro tendo casca il mondo casca la terra tutti giù per terraaaaaaa
    Paoletta grazie degli auguri che ricambio con affetto. Spensierato il gioco con i bambini e che faccia tanto bene. Chi sa, ma ce la mettiamo tutta per complicare le cose e spero che questo 2017 ci faccia anche un po' bambini. Allegraaaaa

    ReplyDelete
  2. che il 2017 ci faccia tornare un po' bambini e' un bellissimo augurio..grazie Andrea

    ReplyDelete
  3. L'amore che uno si merita alla fine arriva sempre... ma bisogna saperlo aspettare con il sorriso!
    Buon 2017 anche a te... stranamente ho letto questo tuo post scritto all'aeroporto proprio poco prima di uscire per andare all'aeroporto! È buffo pensare che magari qualche volta ci siamo incrociati senza saperlo.
    A presto.

    ReplyDelete
    Replies
    1. ed il sorriso purtroppo in certi momenti mi manca...una delle cose che dico sempre e' che non e' vero che chi si accontenta gode, piuttosto chi si accontenta si accontenta e basta. Ma sara' che forse dovrei accontentarmi di quello che mi viene dato, anche se e' pochissimo ?
      chi lo sa, io di certo ancora non riesco a decidere
      a presto

      Delete
  4. Non è vero che la felicità significhi una vita senza problemi. La vita felice viene dal superamento dei problemi, dal risolvere le difficoltà. Si raggiunge la felicità quando ci si rende conto di riuscire a controllare le sfide poste dal destino

    "Qualche volta il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta incessantemente la direzione del percorso. Per evitarlo cambi l’andatura. E il vento cambia andatura, per seguirti meglio. Tu allora cambi di nuovo, e subito di nuovo il vento cambia per adattarsi al tuo passo. Questo si ripete infinite volte, come una danza sinistra con il dio della morte prima dell’alba. Perché quel vento non è qualcosa che è arrivato da lontano, indipendente da te. È qualcosa che hai dentro. Quel vento sei tu. Perciò l’unica cosa che puoi fare è entrarci, in quel vento, camminando dritto, e chiudendo forte gli occhi per non far entrare la sabbia."
    Haruki Murakami

    So che ti piace Murakami e l'ho preso in prestito..
    Nel tuo post c'è già una risposta. Sei una donna libera e capace prendi quello che comporta, entra nel vento...

    Grazie fly e buon tutto a te
    Ciao
    Julia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Si Julia, Murakami e' il mio scrittore del cuore, quando lo leggo e' come se parlassi io.
      Tu davvero dici che c' e' una risposta ? io, sai che non riesco a trovarla ? ogni volta sembra più' difficile della precedente.
      Vorrei addormentarmi e svegliarmi quando il vento si e' placato.
      Un abbraccio

      Delete
  5. This comment has been removed by a blog administrator.

    ReplyDelete
  6. Il rimuginio fly è distruttivo, si insinua non solo nel cuore e nella mente ma anche nel fisico e ti fa ammalare...
    Lo so perchè spesso ne sono afflitta anch'io e faccio di tutto per scacciarlo.
    Concentra i tuoi pensieri in qualcosa di positivo, nel tuo desiderio di andare a Cuba. Organizza il viaggio e regalati questo sogno che sei tu a costruire e che nessuno ti può spezzare.
    Questo mondo nonostante tutti gli orrori è troppo bello e la vita così fragile e breve... non lasciare che qualche grullo limitato te la rovini.
    E sai, fino ad aprile su Cuba soffiano gli alisei ed è il momento migliore per andare ... :-)

    ReplyDelete
  7. Hai ragione Julia...io ci provo, davvero ce la metto tutta...grazie :-)

    ReplyDelete
  8. Ciao fly, rispondo qui al commento che hai lasciato da me visto il bizzoso cannocchiale...
    Come dici bene tu nessuna insana dipendenza ma un rapporto che dia un sapore diverso senza modificare troppo la sostanza, restando in tema di nutrimento.
    Ho un'amica che ha diversi anni più di noi che ha passato la vita sola ed è pienamente felice ma non tutti ce la fanno e il peso della solitudine è proprio alla nostra età che spesso si fa sentire. Tempo di bilanci, di confronti..
    Il mio peso è quello di una gravidanza disattesa che a volte ti confesso è davvero pesante.
    Leggendo le tue parole e rileggendo il tuo ultimo commento qui sopra percepisco il tuo dolore.. Questa volta fa davvero troppo male, mi pare di sentire tutto il tuo sconforto tanto che evito di dire qualunque altra cosa..
    Ti auguro di trovare quello che speri, che tu possa imbattertici uno di questi giorni girando un angolo.
    Intanto buon febbraio a te
    Julia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sai Julia, non e' la solitudine che mi pesa, anzi quella ogni tanto la cerco, perché ne ho bisogno davvero..la mia vita e' talmente piena che a volte fatico a ricavarmi spazi solo miei. Ciò che mi fa stare male e' amare tanto, da non poterne più' fare a meno ed essere incapace di chiudere...finche' mi rendo conto di non avere più' energia...ed ancora non ci sono arrivata.

      Delete
  9. Buon marzo fly

    Mi ha fatto piacere sapere che hai pensato a me durante la visita al museo... Come è stato?
    Ciao

    ReplyDelete
  10. Londra ha dei musei incredibilmente belli, ed i fatto che siano accessibili a tutti fa onore a questo paese. La tate Britain custodisce opere magiche, ma se mi chiedi che ne penso..ecco la confusione che c'e' spezza l' incantesimo..si dovrebbe essere composti come in chiesa, quando si va ad un museo....sarebbe bello andarci insieme.
    xx

    ReplyDelete
  11. Gia' , sarebbe bello.... Comunque questo mese ho preso spunto dalla tua visita... :-)
    Ciao e buon aprile
    Julia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Julia, ho letto il tuo post che mi e' piaciuto tantissimo. Una storia incredibilmente struggente...ho cercato di lasciare un commento da te molte volte, ma niente da fare sul cannocchiale. BuonAprile a te e grazie per il modo in cui racconti l' arte, un abbraccio

      Delete
  12. Ciao fly, da oltre un mese ilcannocchiale non funziona.. A malincuore ho aperto un altro blog sperando di poter recuperare il mio vecchio che avevo proprio nel cuore... Non potevo proprio lasciare il calendario a metà! :-)
    Buon maggio a te e buon tutto
    Julia

    ReplyDelete
  13. Ciao Julia, ho cercato di visitare il tuo blog infinite volte, il cannocchiale e' sempre stato imprevedibile, per il tuo stesso motivo lo lasciai.
    Mi dai il link del tuo nuovo blog ? buon maggio anche a te
    Paola

    ReplyDelete
  14. Ciao fly, ho visto le notizie dell'attentato a Manchester... Tutto bene?

    ReplyDelete
  15. Io sto bene...rifletto sul fatto che mai pensi che cose del genere possano accadere cosi' vicino a te...e invece....
    come sempre, grazie Julia xx

    ReplyDelete
  16. Ciao fly, buon giugno...
    E buon tutto
    Julia

    ReplyDelete
  17. Buon giugno Julia, mi dai il link del tuo nuovo blog. Sul cannocchiale continuo a non riuscire a connettermi. un abbraccio

    ReplyDelete
  18. Buon luglio fly e buon tutto


    Il cannocchiale è tornato a funzionare e visto che lì mi sento a casa e ci sono 10 anni di vita e di amici, il nuovo blog sarà di scorta. Se ti è più comodo blogspot commenta pure lì lo terrò sempre aggiornato... :-)

    ReplyDelete
  19. Grazie :-) , ho entrambi i tuoi blog, se non ti trovo da una parte verro' all' altra. Un abbraccio e buon luglio a te

    ReplyDelete
  20. Il cannocchiale ha ricominciato a funzionare dopo mesi... Un caro saluto.
    SPECCHIO

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao specchio..passero' a trovarti ! :-)

      Delete
  21. Buon compleanno fly e buon tutto...
    :-)


    "Le cose che ..."

    Le cose che non vogliamo dirci
    sciamano come brividi
    nel ronzio degli insetti
    condensano i loro umori
    nella violenza delle tempeste improvvise
    si insinuano fra le code di venti nuovi
    frullano via
    incanalandosi lontano

    Le cose che non sappiamo dirci
    hanno una costante bizzarra
    sono tenaci
    sanno di essere importanti
    non vogliono morire
    si rifugiano fra i rami coperti di brina
    restano ad aspettare
    che impariamo a parlarci
    come se non avessimo più paura

    Carla Paolini (Specchio) dalla silloge UNAxUNA


    "Luglio"

    Silenzio come pienezza, non povertà.
    Dal silenzio nasce sia l’attesa che l’appagamento.
    La sofferenza – fisica – è un richiamo o un disturbo?
    Non come negazione ma raccoglimento.
    odore di fiore
    silenzio come appagamento
    silenzio voluto,
    silenzio cercato
    silenzio pieno, non vuoto
    parole di silenzio
    silenzio consistente
    compatto eppure leggero
    consenziente
    affermativo
    consolatorio
    ricordo, non dimenticanza
    pregnanza
    Fame,
    errabonda incontinenza
    Solitudine come presenza
    non assenza
    parole taciute,
    presenze
    solitudine calda.
    La bambina malata non va lasciata sola
    presenza assente – soavità
    soavità
    di un’assenza
    presente
    parole forti
    taciute
    nell’assenza
    soavi
    presenze
    fame
    insaziata
    incontinenza
    dolce

    Lalla Romano



    "Come una mancanza di respiro"

    È come una mancanza
    di respiro e un senso di morire,
    quando mi stringe improvviso
    il desiderio di te tanto lontano
    e nulla può calmarlo, altro pensiero
    non può occuparmi, tranne il Paradiso
    che sarebbe per me lo starti accanto.
    Ma poiché ciò mi è negato, più cara,
    molto più cara d’una fredda pace
    mi è la stretta indicibile
    quasi marchio di fuoco che proclami
    ancora e per sempre quanto sono tua.
    A nessun costo vorrei separarmi
    da questo mio dolore.

    Margherita Guidacci


    Di chi è la voce
    che mi chiede di essere
    asciutta risonanza
    bucato steso al sole
    umilmente in attesa
    di laboriose mani.
    Di chi è la voce
    che mi spinge le spalle
    al neutro disastro della notte
    e senza culla alcuna
    mi invita a un sonno di persona
    abbracciata alla memoria
    e non di bambino costretto
    al nulla.
    Di chi è la voce
    che tace insieme
    quando cado
    e poi cado ancora
    e nemmeno precipito
    ma senza fare centro
    resto sepolta
    sotto il terriccio muto
    del dentro me.
    Di chi è la voce
    che non fa cronaca
    del presente
    e non condanna
    i guai ma conosce
    il bruciore netto
    delle guance.
    Di chi è la voce
    che attende
    teneramente persa
    nel bosco di parole
    di chi parla
    senza desiderio dell’altro.
    Fate luce.

    Chandra Livia Candiani

    ReplyDelete
    Replies
    1. Julia, grazie mille, delle poesie bellissime, che leggo e rileggo da quando le ho ricevute, grazie di avermi pensato, grazie degli auguri, ma soprattutto grazie dell' amicizia che di virtuale ha davvero ben poco xxx

      Delete
  22. ... allora? Ma dove sei finita?
    (Buon compleanno, come al solito in grave ritardo. Sono una frana con le date...)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie infinite Mr Loto, e' davvero bello sapere di essere stata nei tuoi pensieri....mi ripropongo sempre di ritornare, ma con costanza....e lo faro' presto..un abbraccio e buon mese di agosto :-)

      Delete
  23. Ciao fly, buon agosto e buon tutto..

    ReplyDelete