Fly

Fly

Sunday, 24 February 2013

Decisioni


Fidanzata da 8 anni. Lo molla ad agosto (lui in effetti un pesantone come pochi), incontra un altro. Iniziano una relazione.
La rivedo a Novembre, e’ indecisa, le manca il pesantone.
La rincontro a Dicembre e’ felice con il nuovo compagno, passeranno il capodanno via da qui, lontani dal freddo inverno.
A gennaio la ritrovo  incinta, contenta, un figlio era ciò che aveva sempre desiderato anche con l’altro.
A Febbraio invece, non sa più cosa vuole, forse non vuole più il nuovo fidanzato, forse rivuole l’ex. Forse no. Forse non vuole il bambino.
Chiede a me che fare.
A me? Cosa avrei mai potuto dirle?
Avrei potuto dirle che io non avrei dubbi, avrei sicuramente mille paure, ma l’idea di non andare avanti non mi sfiorerebbe nemmeno. Lo so che e’facile dire “io terrei il bambino anche da sola”, in fondo a me non e’capitato.
E non giudico nessuno che decida diversamente, però nel mio cuore penso davvero che alle porte dei 40 anni, le nostre azioni non possono essere risolte da un’iniezione, ancora di più quando si e’ in ottima salute e si ha un lavoro. Capisco che la vita cambierebbe radicalmente per sempre e capisco anche che vivere in un paese straniero senza la famiglia d’origine rende ogni cosa più difficile, e che tutto questo spaventi non poco, ma nonostante ciò non credo che quella sia la soluzione….
Invece non ho detto niente di tutto questo, ma solo che certe decisioni vanno prese con coraggio ed esclusivamente con la propria coscienza e poi se questo bambino domani ci sarà, ci sarò anch’io, che ormai come zia ho una certa esperienza.

12 comments:

  1. Strano però decidere di avere un figlio se non si é ancora convinti della propria relazione. Mah..
    Un abbraccio

    ReplyDelete
    Replies
    1. Irlanda fidati, e' tutto strano...

      Delete
  2. Io la penso proprio come te, non giudico ma credo sempre che prendersi le responsabilità delle proprie azioni sia la scelta di coscienza che rende onore alla nostra libertà...
    Ti abbraccio cara Paola, con tutto il cuore!

    ReplyDelete
    Replies
    1. un grosso abbraccio a te

      Delete
  3. In questi ultimi mesi ho visto guazzabugli sentimentali di ogni tipo. Certe cose si capiscono solo vivendole... capisco la voglia di chiedere consigli, ma ognuno deve poi decidere da solo la vita che vuole. Il supporto degli amici è prezioso, ma non può togliere le castagne dal fuoco.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Assolutamente no..ognuno e'responsabile per se :-)

      Delete
  4. Non posso che concordare con la tua conclusione, molto saggia e responsabile :-)
    Specchio

    ReplyDelete
    Replies
    1. L'unica cosa che potevo dire in una situazione del genere :-)
      (non riesco commentare i post sul cannocchiale ...mi spiace )

      Delete
  5. Hai detto quello che potevi dirle... è una cosa troppo personale e delicata e il fatto che ci sia anche un piccolo umano di mezzo che non ne puo nulla non mi sembra da sottovalutare, ma sono punti di vista. A me vengono i brividi a sentire certe cose, ok gli uomini vanno e vengono, ma i figli....

    Ho cambiato indirizzo: http://notimetodespair.blogspot.it/

    un abbraccio!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Vengo a trovarti Micol ...un bacio

      Delete
  6. La tua frase finale è un concentrato di saggezza e di dolcezza, brava Fly...
    In questi casi nessuno va ascoltato se non il proprio cuore e coscienza.
    Buon marzo
    Julia

    ReplyDelete
  7. Julia e' da un po'che cerco di augurarti buon marzo...il cannocchiale non ne vuole sapere..lo faccio da qui... un abbraccio

    ReplyDelete