Fly

Fly

Saturday, 23 June 2012

Quel passo in piu'


Il discorso di questo tuffo qui, me ne fatto fare un’altro, nel passato, risvegliando un ricordo sepolto in qualche angolo della mia memoria …
La storia e’questa:
Quando ero bambina, mio padre mi accompagnava a scuola di nuoto, ero brava e veloce, entravo in piscina e andavo su e giù, una bracciata dopo l’altra per un’ora.
Poi a fine lezione, si restava un po’a giocare, tra spruzzi, tuffi, salti e urla …ma c’era una cosa che non riuscivo a fare. Tuffarmi dal trampolino grande, non so quanto fosse alto, ma a me sembrava gigantesco. Lo facevano tutti ed io non ci riuscivo, salivo quei gradini, camminavo lungo il trampolino e mi fermavo proprio al bordo, guardavo giù, mi si bloccava il respiro e ritornavo indietro.
Papà tornava a riprendermi, e tutte le volte osservava ‘sto teatrino ..io scendevo lo guardavo e dicevo: non ce l’ho fatta.
Un giorno parlando di cosa mi impedisse di fare quell’ultimo passo,dissi che mi mancava il coraggio,avevo tanta paura e  non riuscivo a lanciarmi, però davvero’ avrei voluto farlo...
Lui mi prese per mano e salì con me e la spinta che non trovavo dentro, me la diede lui e quello fu il primo di tanti tuffi.

Ora la storia e’che spesso, in molte situazioni io  mi sento come quella bimba, che ha bisogno di una mano d’incoraggiamento, e magari di uno spintone deciso per fare quel piccolo passo in più.


8 comments:

  1. mmm che post dolcissimo.Mio padre fece la stessa cosa con me. Quanto vorrei fosse ancora qui. Ti abbraccio forte

    ReplyDelete
  2. Caro irlanda, purtroppo ci sono assenze alle quali non ci si abitua..un grosso abbraccio a te

    ReplyDelete
  3. Un post carico di emozione e forza...e nostalgia.
    E'vero Fly, a certe assenze non ci si abitua mai, ma io credo che le azioni che hanno accompagnato le persone importanti della nostra vita siano sempre presenti e colmino almeno in parte il grande dolore che la mancanza crea.
    Ti abbraccio

    ReplyDelete
  4. sicuramente, cosi' come l' assenza di queste persone anche la loro "passata presenza" nella mia vita ha lasictao un segno profondo..un bacio, cara Valentina

    ReplyDelete
  5. Credo ci siano presenze che pur non potendo più toccare si possano ugualmente sentire nel cuore..
    Buon luglio a te
    Ciao
    Julia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Julia..stesso augurio a te :*

      Delete
  6. :*
    un bellissimo ricordo, e al tempo stesso un monito per andare avanti e sfidare tutto quello che ci fa paura
    :)

    ReplyDelete
  7. Grazie, hai ragione, bisogna sempre andare avanti :-)

    ReplyDelete